Infondimusica

Docenti

Silvia Chiesa - violoncello

Nata a Milano, Silvia Chiesa dopo gli studi con Rocco Filippini, Mario Brunello e Antonio Janigro intraprende una brillante carriera solistica internazionale che la vede protagonista, fra l’altro, in Francia con l’orchestra del Teatro di Rouen, in Inghilterra alla Barbican Hall e Cadogan Hall con la Royal Philarmonic Orchestra, in Russia con i Solisti di San Pietroburgo, in Polonia con la Filarmonica di Cracovia, in Italia con l'Orchestra della Rai, I Pomeriggi Musicali, l'Orchestra Verdi e l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. In veste di solista ha collaborato con i direttori d'orchestra Luciano Acocella, Paolo Arrivabeni, Gürer Aykal, Giampaolo Bisanti, Tito Ceccherini, Daniele Gatti, Cristian Orosanu, Corrado Rovaris, Howard Shelley e Brian Wright. Nel 2004, in occasione di un prestigioso tour in America del Nord con la Royal Philarmonic, la critica ne ha esaltato le qualità musicali ed espressive.
Particolarmente sensibile alla musica contemporanea, ha interpretato in prima assoluta alcune composizioni di Nicola Campogrande, Aldo Clementi, Michele Dall'Ongaro, Sir Peter Maxwell Davies e Giovanni Sollima, ed è stata dedicataria del concerto per violoncello e orchestra di Matteo D'Amico Il filo di Teseo, nonché, insieme a Maurizio Baglini, della suite per violoncello e pianoforte D'après...cinq chansons d'elite di Azio Corghi.
Nel 2005 ha costituito con Baglini un duo stabile, applaudito su prestigiosi palcoscenici internazionali, tra cui la Salle Gaveau di Parigi, l’Oriental Art Center di Shangai, la Sala Cecília Meireles di Rio de Janeiro nonché in Libano, Russia, Brasile, Belgio, Islanda, Israele e Australia. Il duo Chiesa-Baglini ha registrato un cd con musiche di Chopin, Debussy e Corghi per l'etichetta Concerto, l'integrale di Saint Saëns per un cd allegato alla rivista “Amadeus”, e recentemente il cd “Cello Sonatas” per Decca, contenente le Sonate per violoncello e pianoforte di Brahms e l’“Arpeggione” di Schubert.
Silvia Chiesa ha inciso inoltre vari concerti live per Rai Radiotre e France Musique, nonchè per i canali televisivi Rai Sat (insieme al Trio Italiano di cui ha fatto parte dal 1997 al 2002) e France 3, dove nel 2008 è stata ospite della trasmissione televisiva Toute la musique qu' ils aiment condotta dal musicologo francese Alain Duault.
Nel 2011, in occasione del centenario della nascita del compositore, insieme all’Orchestra Rai di Torino diretta da Corrado Rovaris ha pubblicato per Sony un cd con i Concerti per violoncello di Nino Rota.
Il cd è stato salutato con entusiasmo dalla critica che ha evidenziato nell'esecutrice “la padronanza ferrea dello strumento” (Fabrizio Carpine), “la gestualità morbida e tecnicamente ineccepibile” (Massimo Viazzo), “la sicurezza e la fantasia musicale” (Angelo Foletto), “la totale adesione […] e la superba lezione di strumentalità ” (Elide Bergamaschi), “il suono seducente, le qualità tecniche e le capacità musicali” (klassik.com), “lo stile affermativo e denso di carattere, la cavata sempre piena e presente” (Diapason), e più in generale nell'intera esecuzione l'alto “livello espressivo” (Giancarlo Cerisola).
Nel 2012 ha eseguito a Milano, con l'Orchestra dei Pomeriggi Musicali diretta da Giampaolo Bisanti, la prima italiana del Concerto per violoncello di Gil Shohat. Nel 2013 ha avuto importanti debutti in Australia e in Polonia. Nel 2014 è in programma un nuovo cd per Sony.
E’ artista residente della rassegna cameristica toscana “Amiata Piano Festival” e docente all’Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi” di Cremona.
Silvia Chiesa suona un violoncello Giovanni Grancino del 1697.

web-site